Come funziona la trazione integrale 2021 |articoli

Come funziona la trazione integrale


Cos'è la trazione integrale?

I veicoli a trazione integrale (AWD) inviano energia a tutte e quattro le ruote. Questo può essere fatto in diversi modi, ma l'obiettivo finale è una migliore trazione e prestazioni per il veicolo. Mentre l'All-Wheel Drive è un'opzione più costosa e utilizza più parti (più cose che possono rompersi), ci sono alcuni enormi vantaggi. Questi includono:

  • Migliore accelerazione: Con tutte e quattro le ruote che abbassano il potere (di solito), aumentare la velocità è più facile.

  • Accelerazione più stabile: Con la potenza distribuita tra due assi, la rotazione delle ruote è minore e conseguentemente l'accelerazione diventa più coerente.

  • Migliore aderenza in condizioni scivolose: Sia che ci sia neve sul terreno o pioggia pesante che scende, la trazione integrale renderà le ruote più aderenti in caso di accelerazione o mantenimento della velocità. La trazione integrale inoltre rende molto meno probabile che l'auto sia bloccata nel fango o nella neve.

C'è una leggera differenza tra la trazione integrale e la trazione integrale. Negli Stati Uniti, affinché un veicolo sia etichettato come All-Wheel Drive, entrambi gli assi devono essere in grado di ricevere energia e ruotare a velocità diverse contemporaneamente. Se un veicolo ha un caso di trasferimento, il che significa che se entrambi gli assi stanno ricevendo energia, saranno costretti a girare alla stessa velocità, quindi è a quattro ruote motrici, non a trazione integrale.

Molti SUV e Crossover moderni utilizzano sistemi di trazione integrale etichettati come a quattro ruote motrici. Questo dà agli assali la possibilità di girare a velocità diverse e ha molte applicazioni pratiche, il che significa che i produttori spesso riservano la vera trazione integrale per veicoli pesanti e fuoristrada. Possono essere etichettati come a quattro ruote motrici perché sono tecnicamente, consentendo a tutte e quattro le ruote di guidare il veicolo in avanti. L'etichettatura di una trasmissione a trazione integrale come quattro ruote motrici lo rende anche più robusto e sembra più simile a un fuoristrada dedicato.

Come funziona la trazione integrale?

Se il veicolo ha un differenziale centrale, la disposizione della trasmissione è simile a quella della trazione posteriore. Il motore funziona in una trasmissione e quindi torna al differenziale. Di solito il motore è montato longitudinalmente. Invece di collegarsi al differenziale posteriore, come in un veicolo con trazione posteriore, l'albero di trasmissione si collega al differenziale centrale.

Un differenziale centrale agisce proprio come i differenziali su entrambi gli assi. Quando una parte del differenziale ruota a una velocità diversa dall'altra, consente a un lato di scivolare e l'altro lato a ricevere più potenza. Dal differenziale centrale, un semiasse ritorna direttamente al differenziale posteriore mentre un altro corre verso il differenziale anteriore. Subaru utilizza un sistema che è una variante di questo tipo di trazione integrale. Invece di avere un albero di trasmissione andare sull'asse anteriore, il differenziale anteriore è integrato nella scatola di trasferimento insieme al differenziale centrale.

Se il veicolo non ha un differenziale centrale, la disposizione probabilmente assomiglia a quella di un veicolo a trazione anteriore. Il motore, probabilmente montato trasversalmente, invia energia a un transaxle. Invece di inviare tutta la potenza al set di ruote sotto il motore, alcune vengono anche inviate a un differenziale sull'asse opposto tramite un albero di trasmissione che si estende dal transaxle. Questo funziona in modo simile a un accordo con un differenziale centrale, tranne per il fatto che il transaxle ottiene quasi sempre più potenza rispetto all'asse opposto. Ciò consente a un veicolo di utilizzare la trazione integrale solo quando è necessaria una maggiore trazione. Questo tipo di sistema offre un maggiore risparmio di carburante ed è generalmente più leggero. Il lato negativo è meno prestazioni a trazione integrale su strade asciutte.

Diversi tipi di trazione integrale

Ci sono due tipi principali di trazione integrale utilizzati oggi nei veicoli:

  • Full-Time Drive a trazione integrale: Questo tipo di trasmissione utilizza tre differenziali per distribuire efficacemente la potenza tra tutte e quattro le ruote. Le ruote stanno ricevendo il potere tutto il tempo in questa disposizione. I sistemi di trazione integrale molto apprezzati che hanno questa disposizione includono Quattro All-Wheel Drive di Audi e la trazione integrale simmetrica di Subaru. I veicoli da rally e i loro equivalenti stradali utilizzano questo tipo di configurazione All-Wheel Drive quasi universalmente.

  • Trazione integrale automatica: Non esiste un differenziale centrale con questo tipo di trazione integrale. Un transaxle che alimenta un set di ruote direttamente mette la maggior parte della potenza sugli assi anteriori o posteriori mentre un albero di trasmissione sposta la potenza al differenziale sull'asse opposto. Con questo tipo di sistema, il guidatore ottiene solo i vantaggi della trazione integrale in situazioni di bassa trazione. Questa configurazione occupa meno spazio rispetto all'alternativa e consente all'auto di funzionare in modo più efficiente quando agisce da trazione anteriore o posteriore.

Dove viene utilizzata la trazione integrale?

  • Veicoli che vedono molto tempo: È facile capire perché le persone che vivono in aree molto nevose o piovose preferiscono i veicoli a trazione integrale. Sono meno propensi a rimanere bloccati e sono più propensi a scollarsi se lo fanno. Se abbinato a pneumatici adatti alle condizioni atmosferiche, la trazione integrale è quasi inarrestabile.

  • Applicazioni performanti: La trazione è importante nei veicoli ad alta potenza. La trazione solida consente a un veicolo di essere più veloce fuori dalla linea e di accelerare più velocemente le curve. Ogni Lamborghini e Bugatti utilizza la trazione integrale. Mentre c'è un maggiore rischio di sottosterzo (le ruote anteriori perdono trazione in un turno), l'ingegneria moderna lo rende in gran parte un non-problema.

Quali sono gli svantaggi della trazione integrale?

  • L'invio di potenza a entrambi gli assi rende il veicolo meno efficiente nei consumi. Deve usare più potenza per far girare tutte le ruote e più per far accelerare il veicolo.

  • Le caratteristiche di maneggevolezza non sono universalmente amate. Mentre la trazione integrale consente ai consumatori di ottenere alcuni dei migliori vantaggi dei veicoli a trazione anteriore e posteriore, può anche presentare le caratteristiche negative di entrambi. Alcune macchine possono sottosterzare quando le ruote anteriori ottengono troppa potenza nelle curve mentre un'altra può arrivare al sovrasterzo quando le ruote posteriori si eccitano. È davvero una questione di gusto del guidatore e del veicolo particolare.

  • Più parti significa più peso. Il peso fa peggiorare il veicolo e consuma più carburante. Più parti significa anche più cose che possono rompersi. Oltre al fatto che i veicoli a quattro ruote motrici generalmente costano di più per iniziare, i servizi e le riparazioni possono costare di più lungo la strada.

La trazione integrale è giusta per me?

Per le persone che vivono in aree con abbondanti nevicate all'anno, le auto a trazione integrale hanno senso per l'uso quotidiano. Il costo maggiore e il peggiore risparmio di carburante valgono la possibilità di percorrere la strada in caso di forte nevicata o di guidare su una secca lasciata a caso da un camion aratore. In tali aree, i veicoli a trazione integrale hanno anche un ottimo valore di rivendita.

Detto questo, molti problemi di trazione possono essere risolti con pneumatici adatti alla stagione. La maggior parte delle strade nella maggior parte dei posti sono guidabili abbastanza spesso che la trazione integrale è raramente necessaria. La trazione integrale non migliora le prestazioni del freno o dello sterzo in condizioni stradali scivolose, quindi i veicoli che la utilizzano non sono necessariamente più sicuri.

Articolo Precedente

P0230 Codice guasto OBD-II: malfunzionamento del circuito primario della pompa di alimentazione

P0230 Codice guasto OBD-II: malfunzionamento del circuito primario della pompa di alimentazione

Definizione del codice P0230 Guasto del circuito primario della pompa di alimentazione Cosa significa il codice P0230 P0230 è un codice OBD-II generico......

Articolo Successivo

Cellulari e messaggi di testo: leggi di guida distratto in Arkansas

Cellulari e messaggi di testo: leggi di guida distratto in Arkansas

L'Arkansas definisce la guida distratta come bere, mangiare, parlare al cellulare, inviare messaggi e parlare con i passeggeri. È considerato una......